domenica 24 maggio 2015

French Toast & French Toast Roll Up

L’espressione French Toast viene comunemente tradotta con “Toast alla francese” anche se pare che questo tipo di preparazione sia nato in America… in Francia è, tuttavia, associato al Pain Perdu, alla lettera “pane perso”, una preparazione dolce a base di pane raffermo o avanzi di pane… per la serie nonsibuttavianulla!!!
Questo French Toast è un dolcetto adatto alla colazione o ad una sostanziosa merenda, ed è semplicissimo anche per i più pigri in cucina! Infatti è più un assemblaggio di ingredienti che una vera e propria ricetta… una volta imparato il procedimento si possono realizzare infinite combinazioni di sapori… marmellate, confetture, cioccolata, caramello, salse di frutta, frutta fresca, frutta secca, panna, crème fraîche, spezie… finanche combinazioni salate con robiola, stracchino, verdure e tutto ciò che la fantasia suggerisce!   
…ma ovviamente io sono solita complicarmi la vita e, invece di iniziare imparando a preparare il classico French Toast, ho iniziato col French Toast ARROTOLATO, roll up!



Il risultato è così piacevole da sembrare un “piattino” gourmet che  si scioglie in bocca!

x 8 French Toast Roll Up: 8 fette di pane da tramezzino (o pancarré a cui andrà tolta la crosta), crema spalmabile al cioccolato (tipo nutella x intenderci), marmellata a piacere (io uva spina), 2 uova, 3 cucchiai di latte, zucchero semolato q.b. (io di canna moscovado), cannella in polvere, mandorle a lamelle q.b., burro,… volendo si possono servire con sciroppo d’acero o con una coulis di frutta.
 
Come si fa? Occhio al DIY - source image

“Appiattire” il pane con una passata di matterello. Stendere la cioccolata o la marmellata su metà fetta di pane. Arrotolare il pane e ripetere fino a terminare le fette.
Sbattere le uova con il latte… io ho arricchito con una goccia (una sola, davvero!!) di rhum ed un pizzico di zucchero e tenere da parte.
In un piatto piano mescolare zucchero e cannella q.b. …diciamo che dovremo rotolarci i rotolini :P non son stata a guardare al “grammo”.


Sciogliere, in padella antiaderente e a fuoco dolce, un cucchiaio di burro. Immergere i rotolini nell’uovo/latte poi disporli in padella con la parte di giuntura verso il basso in modo che si sigilli subito. Girare spesso i rolls fino a doratura omogena… togliendoli dalla padella rotolarli ancora caldssimi nel misto zucchero/cannella, io ho aggiunto anche le mandorle a lamelle!!
Servire con sciroppo d'acero o coulis di frutta fresca… WOW!

Consigli
  • Spolverare di zucchero il pane prima di spalmare creme o marmellate.
  • Non usare un fuoco troppo alto, altrimenti, l'esterno risulterà bruciato e l'interno ancora freddo.
  • Evitare di inzuppare eccessivamente il pane nell'uovo, il passaggio deve essere rapido.
  • Utilizzando del pane raffermo a fetta larga, a cui toglieremo la crosta e che appiattiremo esattamente come fosse pancarrè, i French Toast verranno perfetti. Il pancarrè, effettivamente, tende ad assorbire troppo uovo e a rimanere troppo morbido in cottura.
  • L'uovo rimasto, dopo aver preparato i French Toast, può essere usato per preparare delle uova strapazzate sia dolci, sia salate.
  • Lasciando riposare le uova per 10-15 minuti a t. amb. prima di romperle, aderiranno meglio al pane.
  • Il misto uova/latte perfetto sarebbe quello costituito da una quantità di latte e uova in ugual proporzione.
  • Usando un pane raffermo già dolce o speziato si può evitare l’uso delle spezie.
Uhm… direi che anche i più pigri potrebbero provarci, no? ;)


Spunti presi da: The girl who ate everything

venerdì 15 maggio 2015

FIP News 2015

Molti non sanno che il mio blog fu approvato dalla FIP, Federazione Italiana Pasticceria, Cioccolateria, Gelateria… ebbene ora lo sapete  :)

…e certo sapete che è inziato l’EXPO Milano 2015, a cui ovviamente la FIP è presente con le novità che vi riporto direttamente dalla Newsletter della Federazione!!!



Per 6 mesi si incontreranno diverse culture, paesi, popoli, associazioni, professionisti, per parlare del nostro pianeta e del cibo, ma sarà anche occasione per essere tutti insieme e portare alto il food a livello mondiale in una città come Milano considerata, per molti versi, “l’ombelico del mondo”.
EXPO ha patrocinato i 2 Campionati del mondo di Pasticceria, Gelateria, Cioccolateria e di Cake Design che la Federazione Internazionale organizza presso Host Fiera Milano dal 23 al 27 ottobre 2015 e noi ci saremo…
       
L’occasione offerta da EXPO Milano 2015, ha portato ad importanti News dalla FIP, solo questo mese avremo:

·         La FIP cambia look con il restyling del logo a Marchio Registrato.
·         Aperte le iscrizioni per il Campionato Italiano Pasticceria Gelateria Cioccolateria FIPGC 2016 che si terranno presso la Fiera del Tirreno a Massa dal 28 febbraio al 2 marzo 2016; Il concorso è valido come “Selezioni Italiane” del “The World Trophy of Pastry Ice Cream Chocolate FIPGC”. I vincitori rappresenteranno la Nazionale Italiana FIPGC che gareggerà presso il Campionato Mondiale Pasticceria Gelateria Cioccolateria FIPGC presso Host Fiera Milano 2017 (Scarica Regolamento Ufficiale 2016)
·         Aperte le iscrizioni per il Campionato Italiano Cake Designers FIPGC 2016 che si terranno presso la Fiera del Tirreno a Massa dal 28 febbraio al 2 marzo 2016; Il concorso è valido come “Selezioni Italiane” del “Cake Designers World Championship FIPGC”. Il vincitore rappresenterà la Nazionale Italiana FIPGC che gareggerà presso il Campionato Mondiale Cake Design FIPGC presso Host Fiera Milano 2017 (Scarica Regolamento Ufficiale 2016)
·         Nasce il progetto Tradizione & Love FIP.
·         Katia Malizia, associata Fip Lazio, vince la medaglia d’oro agli Internazionali di Cake Design a Londra, Marilu’ Giare’ vince nel medesimo concorso due medaglie d’argento.
·         Tiziana Benvegna, associata Fip Lazio, vince la medaglia “Oro Assoluto” agli Internazionali di Cake Design a Londra.
·         Giuseppe Mancini vince con il team puglia a Carrara, il Campionato Italiano di Pasticceria e Cucina a squadre con una pièce in zucchero, assortimento di pasticceria mignon e praline.
·         Nuove sede FIP Basilicata BMD Srl di Matera.
·         Antonella Cacossa e Monica Scafidi di Fip Piemonte vincono rispettivamente il 1° ed il 2° posto al concorso Cake Design ad Asti.
·         Nuova partnership con Istituto Lioni Vanvitelli di Avellino.
·         Nuova partnership con associazione Assfarm per organizzazione eventi.
·         Dal 30 maggio al 2 giugno presenti con la delegazione Fip Abruzzo all’evento “Di che gusto sei” a Pescara, evento dedicato alla pasticceria, gelateria e cake design.
·         Il 10 maggio evento patrocinato dalla Fip con la delegazione Calabria a Fuscaldo: “In onore di Vienna da Fuscaldo”.
·         Il 24 e 25 maggio presenti all’ evento “Festa della Rosa” a Induno Olona con dimostrazioni inerenti lo zucchero artistico tenute da Barbara Castiglione e degustazione di dessert alla rosa.
·         Mario Ragona (Direttivo FIP) e Vincenzo Monaco (FIP Sicilia) presenti ogni giovedì alla trasmissione “La Prova del Cuoco”, si alterneranno creando ricette della tradizione in rappresentanza della Federazione.
·         In tutte le regioni attivati corsi nelle sedi FIP.
·         Continuano ogni settimana presso le sedi ufficiali regionali FIP i corsi per gli associati; Visita la pagina in continuo aggiornamento.
·         In preparazione il terzo numero di “Sweet Journal” la rivista firmata FIP senza abbonamento, accessibile a tutti, con le ricette degli associati, dell’Equipe Eccellenze Pasticceria Gelateria Cioccolateria, Equipe Eccellenze Cake Design, Federazione Cake Design e molto altro…


Che dire? Io sono entusiata!