lunedì 27 gennaio 2014

Victoria/Vanilla Sponge

Due strati di morbida torta spugnosa, farciti con uno strato di marmellata e panna montata… è la torta che corrisponde al nostro Pan di Spagna con aggiunta di burro e che nelle dosi ricorda molto una Pound Cake… o Quatre Quart ;) 

Belvoir Castle
L’uso ed il nome di questa prelibatezza la dobbiamo ad Anna, Duchessa di Bedford… proprio la stessa degli Scones… e anche stavolta fu colpa del languorino che arriva a metà pomeriggio. In un primo momento la Duchessa ordinava ai servi del tè e biscotti in camera sua ma, come già sappiamo, l’abitudine uscì dalla camera e divenne un’istituzione: il Tè delle 5 a Belvoir Castle…

Queen Victoria
Il menu del Tè delle 5 era incentrato su piccole torte, pane e burro, scones, dolci assortiti e, naturalmente, tè.
L’abitudine nacque durante l’estate, ma rimase rientrando a Londra… l’idea colpì e piacque perfino alla Regina Victoria, che adottò questo genere di “merenda” dando apposite Feste del Tè… Già nel 1855 era in voga addirittura un abbigliamento adatto all’occasione… tornando alla torta: questo semplice dolce era uno dei preferiti della Regina. Si racconta che dopo la morte del marito, il principe Alberto, la Regina si fosse ritirata nella Osborn House, presso l'Isola di Wight… e proprio qui fu dato il nome ai vari prodotti di pasticceria da lei preferiti o a lei dedicati.

Specifico che è considerata VICTORIA SPONGE, o VICTORIA SANDWICH, se si divide  il composto in due teglie, le due basi andranno sovrapposte in fase di farcitura.
Se invece il composto viene cotto in un unico stampo e poi tagliato e farcito si otterrà una VANILLA SPONGE.



Nel 1874 apparve per la prima volta la ricetta della torta Victoria Sandwiches in Mrs Beeton's Cookbook di Isabella Beeton… ed è bene continuare a prepararla così ;)



“4 uova pesate col guscio, zucchero, farina e burro in egual peso delle uova, ¼ di cucchiaino di sale, i semini di una bacca di vaniglia, uno strato di qualsiasi tipo di marmellata.
Montare il burro a crema, setacciare la farina e unirla allo zucchero, aggiungere le uova montate una alla volta, il pizzico di sale e la vaniglia. Quando il composto è ben montato (per circa 10 minuti), ungere con il burro una teglia da Yorkshire Pudding, versare l'impasto e cuocere in forno moderato per 20 min. Lasciar raffreddare. Tagliare la torta a metà e farcire con marmellata. Poi tagliare la torta in pezzi rettangolari, disporre su un piatto di vetro e servire. È sufficiente per 5 o 6 persone”.



Ehm… la teglia da Yorkshire Pudding? Non ho la più pallida idea di che tipo di teglia sia… io ho usato uno stampo a ciambella perché mi “andava” così, altrimenti una normale teglia da torta… la dose è sufficiente per una teglia da 22/24 cm di diametro.

fonte: whatscookingamerica.net

It Is!


domenica 26 gennaio 2014

Le Rosette

...è domenica e vado di corsa... post tuttaricetta e buona giornata :D


x 4 rosette: 320g farina 0 (io integrale macinata a pietra, tipo 2), 150ml acqua gassata a temp.ambiente, 20g di malto (sostituibile con miele d'acacia), 10g ldb fresco o 3g ldb secco, 1 pizzico di sale.


Sciogliere il lievito in acqua tiepida e aggiungerlo alla farina disposta a fontana sul piano di lavoro, unire anche sale e malto. Lavorare il tutto almeno per 10 min, modellare un panetto liscio e omogeneo e lasciar lievitare per 3 ore. Trascorso il tempo di lievitazione, riprendere il panetto e dividerlo in 4 parti uguali. Formare delle piccole pagnotte e disporle sulla teglia del forno. Con un coltello ben affilato incidere le pagnottine con un cerchio nel mezzo e 5 tagli laterali, tipici del panino/rosetta. Coprire con un canovaccio e lasciar lievitare ancora un'ora. Scaldare il forno e cuocere a 200° per 40 min.


venerdì 17 gennaio 2014

Tetè 26th B-Day

Puntuale è arrivato anche il 26° compleanno del “piccolo di casa”, mio fratello che inizialmente avrebbe voluto una torta decorata con tanto di pdz e richiamo al suo mestiere… poi è arrivata l’ordinazione vera e propria: chiffon cake con crema al cioccolato bianco e frutti di bosco decorata semplicemente con panna o frosting “come la torta che hai preparato all’altro nostro fratello a settembre”… ok, ma… c’è un problema: i frutti di bosco, dopo gli episodi di contaminazione da virus dell’epatite A, sarebbe meglio evitarli… colpo di genio del fratellino: cambiare totalmente frutta e usare le pesche sciroppate homemade della mamma :D eseguo!

Tetè 26th B-Day

Chiffon Cake leggermente speziata con zenzero in polvere.


Bagnata con sciroppo di pesca (quello contenuto nel vasetto delle pesche sciroppate della mamma).


Crema al Latte e Cioccolato Bianco a cui ho aggiunto più cioccolato rispetto all’ultima volta: 40g amido di mais, 400ml latte, 80g zucchero, 100g cioccolato bianco, 100ml di panna fresca di latte.
Mescolare amido, zucchero e latte e passare al setaccio. Versare il composto in un pentolino e cuocere a fiamma bassa. Cuocere per una decina di minuti mescolando continuamente.
Quando la crema si sarà addensata allontanare dal fuoco e unire il cioccolato bianco spezzettato. Mescolare per permettere che questo fonda. Una volta che la crema si sarà raffreddata, aggiungere i 100ml di panna montata mescolando delicatamente con una spatola.



Nel montare la torta ho composto gli strati con bagna/crema/pesche sciroppate a dadini.
La decorazione è semplice panna lavorata con sac à poche e pesche sciroppate sfilettate.


lunedì 13 gennaio 2014

Cheesecake al Mascarpone con banane caramellate

Mascarpone avanzato e qualche banana matura da togliere di mezzo… la cheesecake è servita :D la realizzazione è dello scorso luglio, ma una cheesecake cotta e le banane stan bene tutto l’anno, no? ;)



La cheesecake: 150g di frollini al grano saraceno, 75g di burro fuso, 20g di zucchero di canna, un goccio di rum per armonizzare i sapori finali.
Sciogliere il burro, tritare i biscotti, unire lo zucchero ed il rum, mescolare e aggiungere il burro fuso amalgamando velocemente il tutto. Versare questo composto sul fondo di uno stampo a cerniera da 20cm di diametro… io fodero tutto con la carta forno, anche i lati dello stampo così posso realizzare una cheesecake bella alta come dovrebbe davvero essere, piccola e alta. Con l'aiuto di un cucchiaio livellare in modo uniforme e “sollevare” l’impasto anche ai lati dello stampo. Lasciar riposare un'oretta in frigo.
 
uff... si abbassa sempre al centro :(


La crema: 500g di Mascarpone, 4 uova, 100g di zucchero, 20g di amido di mais, 100ml di panna fresca (va bene anche UHT, l’importante è non usare la crema vegetale).
Montare le uova con lo zucchero per una decina di minuti. Aggiungere l'amido di mais setacciato e mescolare con cura, incorporare il mascarpone e la panna amalgamando bene il tutto. Versare la crema sul fondo di biscotti e livellare la superficie con una spatola. Infornare a 170° per un’oretta, almeno col mio forno occorre un’ora… ognuno controlli col suo forno. Terminata la cottura togliere dal forno e lasciar raffreddare completamente, poi riporre in frigorifero per farla rassodare :P



Nel frattempo preparare le banane caramellate: 2/3 banane, 50g di burro, 200g di zucchero di canna o bianco, rum.
Il metodo di caramellizzazione delle banane l’ho imparato da Gordon Ramsay in questo video, dal minuto 1:05 ;)
Tagliare le banane a fette per sbieco, si evita che si spappolino. Porre lo zucchero in una larga padella e lasciarlo fondere. Quando inizia a caramellare, aggiungere il burro e le banane. Saltare un minuto in padella e aggiungere il rum lasciandolo fiammeggiare fino a spegnimento naturale della fiamma. Per rendere il caramello meno attaccaticcio e denso versare sulle banane 2 o 3 cucchiai d’acqua e saltare ancora un minutino in padella.

Disporre le banane caramellate e un po’ del caramello ottenuto sulla cheesecake e…


WOW!!
Io che non sono amante di cheesecake sono rimasta estasiata :D


sabato 11 gennaio 2014

Frolla Speziata 2.0 Coconut Version

Stavolta …ho semplicemente rivoluzionato la mia frolla speziata!

Teglia da 22 a 26cm: 200g farina 00, 200g zucchero di canna moscovado, 200g farina di cocco, 200g burro freddo di frigorifero e tagliato a dadini, 1 uovo, ½ cucchiaino di cannella, ½ cucchiaino di noce moscata, 50g farina di nocciole, 2 cucchiai di rum.



Mescolare in una ciotola la farina con la cannella, la noce moscata, il cocco, le nocciole e lo zucchero e miscelare bene. Formare una fontana al centro della spianatoia e unire il burro freddo e tagliato a dadini. Impastare velocemente fino a che si forma un impasto “sabbioso”… unire l’uovo e amalgamare il tutto formando una palla. Avvolgere la palla nella pellicola e lasciar riposare in frigo almeno 30 min.
Stendere e adagiare in una teglia da crostata imburrata ed infarinata.

È adatta a profumate crostate farcite con confetture insolite. Questa volta ne ho realizzato una crostata ricoperta… all’interno confettura di ananas… una Piña Colada da mangiare :P
Per la cottura regolare il forno a 200° e cuocere 20/25 min (o secondo il proprio forno), a mo’ di biscotti bastano 10/15 minuti.


venerdì 10 gennaio 2014

Una Chiffon per San Silvestro

Post di sole foto per la torta con la quale abbiamo salutato il 2013 e dato il benvenuto al 2014... la torta è sostanzialmente la gemella di questa ;) a gentile richiesta dei figli della mia amica Nicla!!!

San Silvestro Chiffon Cake










martedì 7 gennaio 2014

Spaghetti al San Daniele

Veste insolita per il Prosciutto Crudo San Daniele…

source image
Sì, lo so che è un prosciutto pregiato, che costa un’occhio, che è un’eccellenza italiana, ma non è il prosciutto che preferisco… amo molto i prosciutti stagionati nostrani e nella mia zona ne producono di ottimi… sentitamente ringrazio quell’anima pia che si è scomodata a regalare a mio marito un intero Prosciutto San Daniele... mangerò prosciutto crudo per i prossimi 3 mesi :O !!

il primo (ed ultimo) impiattamento di Maurizio :D
L’idea di un primo piatto al sapor di San Daniele mi venne così, d’improvviso, dopo averlo assaggiato dal “primo (ed ultimo) impiattamento del mio amico Maurizio, che lo aveva tagliato a mano dalla parte grassa e servito su letto di pane pugliese affiancato da cespuglio di rosmarino... rigorosamente senza olio, ma accompagnato da uno spumante da tavola Brut”!
Ebbene, rapido viaggetto sul web, trovo una ricettina niente male e la realizzo!
L’originale prevedeva l’uso di tagliolini freschi all’uovo… io ho usato semplicemente spaghetti… 

Spaghetti al San Daniele

per 4: 320g di spaghetti, 200g di prosciutto di San Daniele (preferibilmente Gambetto da tritare, io ho tagliato a dadini), 50g di burro, 200g di panna di latte fresca (non panna da cucina UHT), qualche fetta di prosciutto di San Daniele, semi di papavero q.b.


Tagliare il prosciutto a dadini. Fondere il burro in una larga padella, farvi rosolare il prosciutto, aggiungendo la panna e amalgamando bene. Una volta cotti gli spaghetti, scolarli e saltarli in padella con la salsa panna/prosciutto. A questo punto la versione originale prevedeva di disporre le fette di prosciutto su ciascun piatto e con queste si doveva avvolgere la pasta in modo da creare un fagottino… sottolineo che io non l’ho fatto ed ho proceduto disponendo le fette di prosciutto su ciascun piatto e formandoci sopra un “nido” di pasta… il tutto spolverizzato  di semi di papavero… 


…piatto apprezzatissimo da marito e figli, un po' meno apprezzate le foto... ultimamente non ho molta mano per le foto uhm...
e buon appetito!

mercoledì 1 gennaio 2014

Mini Paris-Brest al Melograno

L'anno vecchio finisce cucinando...
e l'anno nuovo inizia... 
CUCINANDO
non poteva essere altrimenti J

Dopo la notte brava a casa di amici, mi aspetta il pranzo dalla suocera, che ormai da anni si affaccenda a preparare quintalate di gnocchi al ragù :P
Il dolce… eh… il dolce non l’avevo preparato!!! Possibile affrontare un pranzo di Capodanno senza dolce?? Giammai!
Salto giù dal letto ed in quattro e quattro otto passo in rassegna il frigorifero… sì, quel che serve c’è J al lavoro!

Tutto molto semplice… e le ricette tutte sperimentate… in 2 ore ho preparato un vassoio di...

Mini Paris-Brest al Melograno

Tarallini di Choux appena sfornati...

...farciti con Chantilly e confettura...

...spolverati con zucchero a velo e cosparsi di melograno...


Per la Pasta Choux all’olio clicca qui
Crema Chantilly clicca qui
Confettura di Melograno clicca qui
...e chicchi di Melograno a volontà...



BUON ANNO A TUTTI!!!