mercoledì 31 luglio 2013

Un merluzzo davvero speciale!!

Tempo fa postai la ricetta per realizzare in casa il latte di mandorla e parlai di un possibile uso della polpa che avanza da quella preparazione... la polpa di mandorla è usata maggiormente nelle creme, nei gelati, negli impasti per dolci come muffin, ciambelle, biscotti, ecc... leggendo qua e là di un uso anche nelle preparazioni salate, ho voluto osare... in fondo un pollo alle mandorle non è una stranezza per nessuno, giusto per citare una preparazione salata... ed io allora ho tentato prima con delle semplici polpette, che non ho fotografato :( e poi con un bellissimo filetto di merluzzo!!

FILETTO di MERLUZZO
in crosta di mandorle

x 4: 4 filetti di merluzzo ben spinati e senza pelle, polpa di mandorla (non l'ho pesata, ma credo che fosse sui 200g), 4 cucchiai di pangrattato, io ho usato del pangrattato di mais che ha un bel colore ed è profumatissimo, 2/3 cucchiai di olio evo, una manciata di prezzemolo fresco tritato, 1 spicchio d'aglio tritato, il succo di mezzo limone e relativa scorza grattata, sale q.b.


Lavare e asciugare i filetti di merluzzo. Coprire una teglia con carta da forno.
Mescolare tutti gli altri ingredienti in una ciotola aiutandosi con una forchetta per "rompere" gli ammassi di pangrattato e polpa di mandorla che si creeranno inevitabilmente.
Cospargere la carta da forno con un po' del preparato, adagiarvi i filetti di merluzzo e coprirli con il preparato premendolo un po' in modo da farlo aderire bene al pesce. 
Infornare per una mezzora in forno preriscaldato a 200°... controllare la cottura e regolarsi sul prolungamento o meno della stessa (dipende dal proprio forno)... io ho aspettato che la crosta fosse un po' colorita ;)

Il risultato? Eccellente! Un merluzzo profumato e gustoso... il consiglio? Prevedere più di un filetto a testa :D


N.B. tengo a sottolineare che questa ricetta è mia, non la troverete MAI in nessun libro, nè in nessun sito ;) pertanto siete pregati di divulgarla solo ed esclusivamente citando in un link questa pagina del mio blog. Grazie.

lunedì 29 luglio 2013

Crema Stracciatella

Questa crema non è altro che la mia versione della crema al latte arricchita con panna e cioccolato fondente grossolanamente tritato.

CREMA STRACCIATELLA

40g amido di mais, 400ml latte (sperimentata anche con latte ad alta digeribilità e senza lattosio... o a basso contenuto di lattosio), 100g zucchero, 50g latte condensato (o 30g di zucchero separati dagli altri 100g), 200ml di panna fresca di latte, 100g cioccolato fondente (dal 50% al 75% di massa di cacao)... volendo anche cioccolato al latte.


Mescolare amido, zucchero e latte e passare al setaccio. Versare il composto in un pentolino e cuocere a fiamma bassa. Cuocere per una decina di minuti mescolando continuamente.
Quando la crema si sarà addensata allontanare dal fuoco e porre il pentolino in una ciotola con acqua fredda e ghiacchio continuando a mescolare fino a che sia tiepida (serve ad abbattere velocemente la temperatura). Una volta tiepida aggiungere alla crema il latte condensato (o i 30g di zucchero aggiuntivi).

A questa base aggiungere, una volta che la crema si sarà raffreddata, 200ml di panna montata e 100g di cioccolato fondente grossolanamente tritato (io non uso le gocce di cioccolato, mai), mescolare delicatamente et voilà!!

giovedì 25 luglio 2013

Smoothies

Gli Smoothies sono un vero e proprio toccasana e aiutano a combattere la calura estiva, specie se questa è insopportabile… non è che io impieghi molto a farmi diventare insopportabile il caldo eh, a 30° già non sopporto più nulla!!

Realizzare uno smoothie è una cosa semplicissima, basta avere un buon frullatore o un robot da cucina con cutter, dopodiché tanta frutta fresca frullata con ghiaccio e arricchita con un po’ di latte condensato o yogurt magro (io preferisco quello greco) o miele…

Il risultato è gustoso come un gelato, dissetante come un frullato, vitaminico ed energizzante come un frullato… oltre che squisito e colorato a seconda della frutta o della verdura utilizzata ;)

Il termine inglese smooth vuol dire leggero, liscio, cremoso, vellutato, e si riferisce alla consistenza dello smoothie e che, appunto, lo colloca a metà strada tra il frullato e il gelato… quindi denso, ma non troppo.

Io ne ho preparato uno con susine gialle… scelta obbligata perché i miei amici Ilario ed Elena mi hanno regalato una cassetta di susine dei loro alberi, frutta sicura, non trattata… a me piacciono tantissimo le susine gialle e le preferisco a quelle rosse e alle prugne, per cui contentissima dell’omaggio ho preparato :

2 mele rosse lavate, sbucciate e tagliate a spicchi; 4 susine gialle lavate, denocciolate e tagliate a metà; 100g d’uva bianca ben lavata e, possibilmente, privata dei semini; 250g di yogurt greco; 4/5 cubetti di ghiaccio.

Ho frullato il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Il risultato? Uno smoothie cremoso, a basso contenuto calorico… di una semplicità disarmante!

Il bello degli Smoothies è che non esiste una vera e propria ricetta, si può variare e mescolare secondo i propri gusti ottenendo sempre un gusto nuovo e colorato ;)



Una bibita... à pois

Finalmente il riposo... che riposo non è mai per noi donne, mogli, mamme,... va bè, godiamoci un fresco succo di anguria facendo finta di riposarci :D

A volte, la cosa più urgente e importante che si possa fare, è concedersi un completo riposo.
 Ashleigh Brilliant, Everyday Greatness, 2006

images source & recipe


con questo post partecipo all'iniziativa

  

di Antonella e di blogacavolo.blogspot 

FIP: news di mezza estate

La FIP cerca sempre di tenerci aggiornati su tutte le novità del settore, corsi di pasticceria, eventi, collaborazione, storie e news sugli associati e molto altro!
 


1. Tutto su HOST Fiera Milano 2013
Per la prima volta in Italia i professionisti della Federazione ed Equipe Eccellenze Italiane saranno presenti ad HOST Fiera Milano 2013 per presentare tante novità sull’alta pasticceria, cucina, decorazioni, senza tralasciare la parte artistica dei docenti che con le loro opere ci intratterranno durante tutta la durata della Fiera. Nella stessa occasione saranno presentati i due Campionati Mondiali (Mondiale di pasticceria e Mondiale Cake Designer) con la presentazione ufficiale dei giudici della Federazione che ci accoglieranno con le loro dimostrazioni live e per le foto di rito.

Galleria d’Arte della Pasticceria Italiana (Eventi FIP ed Equipe Eccellenze Italiane)
Guida per disabili (Guida senza barriere)

2. Tutto su Cucina Chic Cake DesignAzzurra Press (Media Partner FIP)
La FIP ha stilato degli accordi con la migliore rivista e magazine italiana sul Cake Design che troverete in edicola (vi consigliamo di non perdervi il numero di questo mese Ago/Sett 2013 già in edicola) dove troveremo i migliori cake designer italiani ed internazionali, un reportage sulla FIP e l’intervista esclusiva al presidente della Federazione, Roberto Lestani, che anticipa alcune novità sui prossimi eventi targati FIP. Da non perdere!

3. Tutto su La Prova del Cuoco 2013
Francesca Marsetti (Membro dell’Equipe EccellenzeItaliane FIP) vince la gara “CACCIA AL CUOCO 9” dove sbaraglia la concorrenza e si aggiudica la finale. Complimenti a Francesca Marsetti da tutta la Federazione ed Equipe Eccellenze Italiane FIP!

4. Tutti su I nuovi membri di Equipe Eccellenze Italiane FIP 
(Albo d’Oro della Federazione)
Cinque Stellati Michelin: Massimo Mantarro, Pino Cuttaia, Riccardo Sculli, Claudio Ruta, Orlando Scaggiante entrano a far parte del gruppo della Equipe Eccellenze Italiane FIP. Inoltre l’ingresso in Equipe anche per Marco Paoletti e Isabel Mendez, due dei migliori Maestri di Aerografia a livello internazionale della Scuola Art&Heart che saranno presenti ad Host 2013 con aerografia dal vivo in esclusiva solo per FIP!

Inoltre, nuove partnership ed articoli sulla Federazione potremo trovarli già sulle riviste di settore “Dolce & Salato” e “PuntoIT“. La FIP sostiene e ringrazia tutti i media partner per la disponibilità, serietà e professionalità... Qui alcuni articoli.

5. Tutto sui Mondiali di Pasticceria e Mondiali di Cake Designer
Finalmente pronti i 4 siti web realizzati appositamente per il Cake Designers World Championship (Campionato Mondiale Cake Designer) e Pastry World Championship (Campionato Mondiale di Pasticceria Gelateria Cioccolateria) ideati ed organizzati per la prima volta in Italia dalla Federazione ed Equipe Eccellenze Italiane FIP. Continuano le iscrizioni per coloro che rappresenteranno la squadra ad host 2015… Ultimi posti per gli italiani di Massa Carrara a febbraio 2014! Iscrivetevi!!



6. Tutto sul mondo dei Social Network FIP
Da pochi giorni sono stati aperte altre 8 pagine ufficiali FB regionali riconosciute FIP ed in cui tutti gli associati possono inviare foto e sentirsi partecipi di una famiglia che cresce in continuazione ed in piena cooperazione… La Fip è una grande famiglia ed un gruppo non è individualismo. Quindi vi consigliamo di aggiungerli alle Vs. pagine preferite e cliccate “Mi Piace” sulle pagine! Vi aspettiamo! Clicca qui per vedere le pagine Social della FIP aggiornate.

7. Tutto sulle nuove Partnership e Convenzioni FIP “Alimenta Italia”
La Federazione Italiana Pasticceri e l’Equipe eccellenze italiane saranno docenti di molti dei corsi che si terranno presso l’Accademia Internazionale dell’arte culinaria italiana “ALIMENTA ITALIA”, corsi che per questo anno scolastico, inizieranno i primi di ottobre 2013 e termineranno in giugno 2014.  L’Accademia Alimenta Italia ha l’onore di ospitare presso le sue aule la Federazione Italiana Pasticceri e l’Equipe Eccellenze Italiane (Albo d’Oro della Federazione che ha un palmares di 580 medaglie vinte in concorsi Internazionali e Mondiali) per gli allenamenti alla preparazione dei Campionati mondiale di pasticceria e del Campionato Mondiale di Cake Designer.  Visita il sito web di Alimenta Italia e scarica il comunicato ufficiale. A breve troveremo la Convenzione e  sconti riservati agli associati per i corsi di aggiornamento e perfezionamento su questo sito, alla voce “convenzioni per gli associati”.

8. Tutto sulle sedi e Corsi FIP in Italia
Dulcis in fundo… Ad arricchire il numero delle sedi ufficiali FIP in Italia: Imbar in Puglia, Grossi Impianti, Giacon e Tarantini nel Lazio. Sedi riconosciute FIP che daranno modo ai docenti della federazione di condividere tutta la loro esperienza agli associati tramite corsi e dimostrazioni in tutta Italia. Ringraziamo il duro lavoro dei delegati territoriali FIP per la loro passione e per la loro costanza nel portare avanti obiettivi comuni. Questo mese la FIP delegazione Sicilia ha ottenuto un tutto esaurito per la dimostrazione gratuita sul Cake Design (grazie a Giovanni Cappello e i suoi preziosi collaboratori) e prossimamente una mostra/demo in collaborazione con l’associazione contro la SLA (sclerosi laterale amiotrofica) con una dimostrazione per beneficenza per sostenere ed addolcire una giornata per coloro che hanno bisogno di cure e sostegno. La FIP Sicilia è stata disponibile per quest’azione di beneficenza e tutti noi ne andiamo fieri. Collegatevi alla pagina FIP Sicilia su FB per seguire date ed aggiornamenti sugli eventi e dimostrazioni gratuite per gli associati.

Vi consiglio, inoltre, di rimanere collegati alla sezione news della Federazione per seguire tutti gli approfondimenti e tutte le novità direttamente dalla Federazione Italiana Pasticceria Gelateria Cioccolateria, punto di riferimento del settore e promotore del Made in Italy nel mondo.

martedì 23 luglio 2013

Risotto agli Asparagi



Avevo già accennato qui a questo risotto gustosissimo in cui la Raspadura di Bella Lodi rappresenta il tocco in più :P

x 4 persone: 350g di asparagi, 480g di riso per risotti, 50g di burro, buon brodo di verdure q.b., 1 piccolo scalogno, Raspadura di Bella Lodi q.b., sale q.b.

Pulire gli asparagi, togliere le punte e tenerle da parte. Tagliare i gambi a pezzetti di 1cm circa.
Utilizzando un tegame adatto ai risotti, quindi non di alluminio, e con i bordi alti, sciogliere il burro a fuoco dolce con lo scalogno tritato finemente. Farlo imbiondire stando attenti a che non bruci. Unire i gambi di asparagi (non le punte) e far rosolare qualche istante. Aggiungere il riso crudo e lasciarlo tostare un paio di minuti mescolando con un cucchiaio di legno.
Aggiungere mezzo bicchiere d’acqua… questa idea del mettere acqua al posto del vino l’ho presa da chef Oldani che sostiene che l’acqua non maschera il sapore del riso, anzi sfumare con acqua permette di esaltare il cereale... non potevo che provare e verificare da me ;)


…quindi lasciare che l’acqua sfumi (2 minuti) ed iniziare ad aggiungere brodo caldo, un mestolo alla volta, aggiungendo il successivo solo quando sarà evaporato il precedente... tutto questo per 5 min. Unire le punte di asparagi e continuare la cottura aggiungendo brodo poco alla volta per altri 5 min.
A questo punto, senza spegnere la fiamma, unire la Raspadura Bella Lodi e mantecare... aggiustare di sale se serve (ma dopo il brodo e il formaggio non credo :P). Servire caldo.

venerdì 19 luglio 2013

Muffin alla Banana

...l'estate presegue lenta, mentre io vorrei che andasse più spedita... fortunatamente questa stagione non è rovente come le precedenti quindi sopporto un pochino meglio il caldo... i muffin che ho preparato stavolta sono estivi, delicati e dal sapore fresco... per la decorazione ho utilizzato i volant in mmf che mi sono avanzati qualche giorno fa dalla torta di Rebecca... e per farli aderire una deliziosa e leggera buttercream alla mandorla ;) sì, sì, certo la regola della miglior pasticceria anglo-americana vuole che ad un cupcake o ad un muffin si abbinino una crema che richiami il sapore della base ed una decorazione che faccia subito pensare ai sapori e ai colori in questo caso della banana... ma... m'è girata così :D ed erano ottimi ;)

MUFFIN alla BANANA
x 16:  250g farina 00, 2 cucchiaini lievito per dolci, 1/2 cucchiaino bicarbonato, 1 uovo, 125g zucchero, 80ml olio di mais, 250g latticello (o yogurt/latte metà e metà), 100g di banana frullata con un po’ di limone.



Preriscaldare il forno a 180°, sistemare i pirottini nello stampo da muffins. In una ciotola setacciare e mescolare farina, lievito e bicarbonato ed in un'altra montare l'uovo con lo zucchero, l'olio ed il latticello.
Unire i due composti mescolando velocemente e brevemente con una frusta a mano. Unire anche la banana.
Versare l'impasto nei pirottini riempiendoli per 3/4 ed infornare da 20 a 30 min a seconda del forno... (fare la prova stecchino, oppure, più semplicemente, premere un po' la superficie del dolcetto, se torna a posto è cotto, se resta infossato no :P ).


Sfornare i muffins e farli raffreddare 5 minuti nello stampo, dopodiché porli su una griglia fino a completo raffreddamento... ed ora decorare a piacere :P

La Raspadura di Bella Lodi



Ed ecco la Raspadura di Bella Lodi... un prodotto favoloso a mio avviso... sfoglie di profumato grana le cui origini risalgono alle prime forme di grana lodigiano non perfettamente stagionate… per questo motivo venivano fatte raschiare e la parte appunto raschiata veniva lasciata ai contadini.

Spesso ho raccontato qui sul blog di come un prodotto povero, nato dal caso o dall’errore, sia poi diventato un’eccellenza, un distintivo, anche per la Raspadura è così.


Le forme di Bella Lodi usate nella produzione della Raspadura sono più giovani e vengono sottoposte ad una lavorazione specifica. Tagliata la forma a metà la superficie viene raspata, cioè sfogliata con una lama lunga e flessibile. Un rito affascinante, che ricorda tempi tempi antichi quando i sapori erano semplici, ma più ricchi ed intensi. Il suo sapore unico e delicato, rende la Raspadura perfetta per essere utilizzata in molti piatti - tratto dal sito.

Io ho usato la Raspadura così... 

Risotto agli asparagi mantecato con Raspadura
Piadina prosciutto, pomodorini e Raspadura
Pizza Margherita alla Raspadura

Tutto O T T I M O !!!

martedì 16 luglio 2013

Muffin al Limoncello

...fa caldo... ed io lo mal sopporto :P rinfreschiamoci con dei muffin estivi speciali speciali dei quali ho già anticipato qualcosa qui ;)

MUFFIN AL LIMONCELLO

x 12:  250g farina 00, 2 cucchiaini lievito per dolci, 1/2 cucchiaino bicarbonato, 1 uovo, 125g zucchero, 80 ml olio di mais, 180g latticello (o yogurt/latte metà e metà), 70g di crema di limoncello.



Preriscaldare il forno a 180°, sistemare i pirottini nello stampo da muffins. In una ciotola setacciare e mescolare la farina con il lievito ed il bicarbonato.
In un'altra montare l'uovo con lo zucchero, l'olio, il latticello e la crema di limoncello.
Unire i due composti mescolando velocemente e brevemente. Versare nei pirottini riempiendoli per 2/3 ed infornare da 20 a 30 min a seconda del forno...
Sfornare i muffins e farli raffreddare 5 minuti nello stampo, dopodiché porli su una griglia fino a completo raffreddamento.



Farcire i muffins con la crema Tiramisù al limoncello descritta qui :P e decorare con zucchero colorato homemade ed una sottile fettina di limone… 
  

lunedì 15 luglio 2013

Bella Lodi #2


Per assaporare nel modo migliore questo buonissimo grana ho preparato questa pasta gustosa… ho realizzato una ricetta di misya apportando le mie modifiche ;)

PASTA e PATATE alla BELLA LODI


 
x 3 persone: 300g di pennette rigate,2 patate medie, 1 scalogno piccolo, 4/5 pomodorini, 150g di caciotta mista, 100g di grana Bella Lodi, un paio di foglie di basilico, sale q.b., olio evo.


Mettere a bollire l’acqua per la pasta. Nel frattempo pelare le patate e tagliarle a dadini, affettare lo scalogno facendone fettine sottilissime, lavare i pomodorini e tagliarli in 2/4 parti.
In una padella piuttosto ampia lasciar imbiondire lo scalogno con l’olio, saltarvi le patate qualche minuto facendo attenzione a che non attacchino.


Quando saranno leggermente dorate unire le foglie di basilico spezzettate al momento (emanano più profumo) ed i pomodorini. Lasciar andare a fuoco vivo per qualche minuto, dopodiché salare e coprire con acqua.
Tagliare a dadini la caciotta mista e grattugiare il Bella Lodi.
Intanto l’acqua per la pasta sarà giunta ad ebollizione, salare e cuocere la pasta… attenzione a non completare la cottura, diciamo che sarebbe meglio tirar via la pasta almeno 3/4 minuti prima di fine cottura… ora aggiungere acqua alle patate e unire la pasta, completando la cottura della stessa proprio in padella.

Al termine della cottura allontanare la padella dal fuoco, spolverizzare di Bella Lodi e di caciotta, mescolare saltare ancora brevemente in padella… servire calda…

Una squisitezza!!!