lunedì 14 ottobre 2013

Rosso di sera...

...bel tempo si spera!

Ovviamente perché il melograno, o meglio i chicchi del suo frutto, la melagrana che io non amo nominare al femminile, si dice che portino bene... per cui ho preparato questa confettura "rossa" di sera come buon augurio e buon auspicio in questo momento storico così difficile per tutti :)

Confettura di Melograno,
Granny Smith e Anice Stellato

500g di chicchi di melograno, 150g di mela Granny Smith, 1/2 "stella" di anice, 325g di zucchero.



Sgranare tanti melograni quanti ne occorrono ad ottenere i 500g di chicchi di melograno(attenzione a togliere le pellicine bianche che restano amare) e tenerli integri, ovvero comprensivi di semini, li toglieremo in un secondo momento. Lavare la mela con bicarbonato e risciacquarla per bene, asciugarla, tagliarla a spicchi, togliere i semi e tagliarla a cubetti... non togliere la buccia!!
Anche stavolta, come in quest'altra occasione, ho usato la mdp. Disporre tutti gli ingredienti: melograno, mela, zucchero e Anice Stellato, nella mdp e azionare il programma "confettura". Lasciar lavorare la mdp per il tempo necessario (la mia impiega un’ora e 20 min).

Trascorso questo tempo versare il composto, che sarà ancora liquido, in una ciotola (acciaio o vetro) e ridurre in “purea” con un passaverdure*, in modo da separare i semini dalla polpa di melograno. Rimettere nella mdp e lasciar fare una seconda lavorazione.
Al termine di questa seconda lavorazione la confettura sarà pronta!!! Togliere l'Anice Stellato e invasettare subito, tappare con tappi nuovi e capovolgere fino a raffreddamento (operazione che permette la sterilizzazione).

*Molti schiacciano i chicchi di melograno prima della cottura, io preferisco farlo dopo ottenendo così una purea più densa che mantiene il sapore integro del frutto.

Metodo classico senza mdp: dopo aver sgranato i melograni mettere i chicchi in una pentola d'acciaio adatta alla preparazione e unire lo zucchero e i dadini di mela.
Portare a bollore a fuoco dolce, al bollore alzare la fiamma e lasciar cuocere per una trentina di minuti. Mescolare spesso con un cucchiaio di legno per evitare che la confettura si attacchi al fondo della pentola. Trascorsi i 30 min verificare che la confettura sia della giusta consistenza versando un cucchiaio di prodotto su un piatto... se si rapprende velocemente è pronta, altrimenti continuare la cottura ancora un po'. Una volta pronta, spegnere il fuoco e procedere all'invasettamento e alla sterilizzazione come sopra ;) 

SQUISITA !!

1 commento: