mercoledì 4 settembre 2013

Scones Tales

Gli Scones sono dei piccoli pani/biscotto spesso di forma rotonda cotti al forno… possono essere dolci o salati e di solito accompagnano la colazione o l’Ora del Tè.

image source

La loro fama si deve ad Anna, Duchessa di Bedford (1788-1861), la quale in un tardo pomeriggio “inglese” ordinò ai servi di portare tè e pani dolci… tra questi anche gli Scones! Ne fu così entusiasta che da quel giorno ne ordinò ogni pomeriggio, dando inizio a quella che ormai è una radicata tradizione inglese: l’"Afternoon Tea Time". Ancora oggi, in Gran Bretagna, si servono gli Scones durante il Tè Pomeridiano, accompagnati dalla classica panna semi-montata, da confetture morbide o dal Lemon Curd.

L'origine della parola Skone si dovrebbe ricercare nel termine schoonbrot, una parola olandese che significa “bel pane”, oppure credere che provenga da Pietra del Destino, ovvero un luogo della città di Scone, antica capitale scozzese in cui venivano incoronati i re anche dopo i vari cambi di capitale… sulla Pietra del Destino i monarchi del Regno Unito vengono incoronati ancora oggi.



Secondo Sheila MacNiven Cameron in The Highlander's Cookbook, oltre alle altre ipotesi, lo scone potrebbe derivare da un bannock, una focaccia tagliata a pezzetti triangolari... o anche dal gaelico sgonn termine che significa “massa informe” o “gran boccone”.




Per il Webster Dictionary e l'Oxford English Dictionary, gli Scones nascono in Scozia agli inizi del 1500 ed erano dei semplici panini veloci impastati con avena, senza lievito e cotti su piastra. Per servirli si era soliti tagliarli in 4 parti ricavandone così 4 triangoli.
Quando il lievito diventò disponibile per tutti, gli Scones cambiarono volto, diciamo così, e fu più semplice cuocerli in forno, piuttosto che su piastra, trasformandosi nel biscotto ben lievitato che conosciamo oggi. Oggi gli Scones vengono preparati anche con farina di grano o d’orzo, con lievito e poco zucchero ed occasionalmente possono essere glassati.

Nonostante si trovino comunemente in tutti i negozi britannici, per la maggior parte gli Scones sono preparati in casa con ricette che sfidano il tempo e che si trovano nel patrimonio culinario di quelle che sono le ricette di famiglia, considerate preziose più di una qualsiasi ricetta trovata sui libri di cucina.

Griddle Scones
Entrati nella tradizione del Tè Pomeridiano, gli Scones vengono accostati anche al Caffè e preparati con uva passa, leggermente dolci, o con formaggio per la versione salata… in Scozia e nell’Ulster si preparano Scones fritti, se si preparano tradizionalmente si chiamano Griddle Scone, se si preparano con farina di patate prendono il nome di Tattie Scones…
L’usanza di friggere gli Scones si è ben radicata in Nuova Zelanda, dove ormai occupano un posto di rilievo nella cucina tradizionale.
Tra le varianti fritte ce n’è una che prevede una pastella liquida che va colata a cucchiaiate nell’olio bollente… o anche la versione al limone in cui limone e panna sostituiscono burro e latte della ricetta tradizionale… o Scones alla frutta in cui la frutta, disidratata o candita, si impasta insieme alla farina.
Per le versioni salate si trovano varianti con combinazioni di formaggi, cipolla, pancetta,…

Gli Scones “hanno viaggiato”, si sono evoluti ed a volte trasformati… vediamo…

Nel 2006 gli Scones furono scelti dalla Repubblica d’Irlanda come piatto rappresentativo durante l’iniziativa culturale Caffè Europa
In Ungheria esiste un dolce molto simile alla versione inglese, si chiama "pogácsa" e con questo nome è stato adottato dalle nazioni confinanti. I pogácsa sono quasi sempre salati e preparati con aneto e formaggio.

pogácsa

I Pumpkin Scones australiani sono frutto delle sperimentazioni di Florence Bjelke-Petersen che aggiunse purè di zucca cotta all’impasto. Sempre in Australia si preparano degli Scones con i datteri o i Puftaloons fritti.

In America sono più che altro noti nella variante dolce e si servono con caffè e tè. Spesso contengono la classica frutta che troviamo anche in muffin e cupcakes, come anche gli aromi tipici dei dolci americani: mirtilli, lamponi, cannella…

Blueberry Scones

Nello Utah, quelli che chiamano Scones, sono più simili ai pani fritti dei Nativi e sono preparati come un pan brioche con latticello e bicarbonato di sodio, serviti con burro e miele o sciroppo d’acero.

Proseguendo il viaggio troviamo che sono molto famosi in Argentina e Uruguay, dove sono arrivati grazie alle immigrazioni di irlandesi, inglesi e scozzesi.

Fonte: Wheat Foods Council www.wheatfoods.org

Presto qualche ricetta per preparare ottimi Scones... veloci e gustosi!

- Stay Tuned -

3 commenti:

  1. ...ma quante ne sai?!
    aspetto la tua ricetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D appena trovo due minuti la pubblico ;)

      Elimina
  2. Buoni !!! Barbara D,Amico !

    RispondiElimina