giovedì 27 giugno 2013

Pane "da antiche farine"


Per questo pane mi sono liberamente ispirata ad una ricetta di Sara Papa, la ricetta del pane a forma di spiga…

Liberamente perché ho variato le farine che in origine erano farina 1 e grano saraceno… io ho usato una farina speciale della mia zona la “Farina della Vergara” biologica, di tipo 2, macinata a pietra… ed è una miscela di grani antichi coltivati tra Abruzzo, Marche e Lazio… le varietà solina, jervicella, frassineto, rieti e gentilrosso… a queste ho aggiunto la farina di ceci perché me ne erano rimasti solo 100g così l’ho fatta fuori :P




Poi… non ho usato il germe di grano, in compenso ho usato il LM secco arricchito con germe di grano… semplicemente perchè non avevo rinfrescato il LM :/ ed ho messo la salvia al posto del timo che non mi piace... e non ho dato proprio la forma della spiga :D
  
Il mio Pane "da antiche farine"

600g di farina 2 macinata a pietra, 100g di farina di ceci, da 350 a 400ml d’acqua, 200g di LM o 60g di LM* in polvere arricchito con germe di grano o 20g di LdB**, 10g di miele, 15g di sale... facoltativo 1 cucchiaio di erbe aromatiche a piacere (timo, o salvia, o origano,…)


Sia che si usi il LM rinfrescato, sia che si usi il LdB, occorre sciogliere il lievito nell’acqua necessaria alla preparazione e tenere da parte… nel caso di lievito in polvere basta mescolarlo alle farine.
Ho lavorato con la planetaria e il gancio per impasti… altrimenti procedere sulla spianatoia. Mescolare le farine (e il LM in polvere nel caso lo si utilizzi), le erbe aromatiche ed il sale, pian piano aggiungere l’acqua contenente il lievito sciolto e impastare.
Quando l’impasto sarà sodo e asciutto, ma morbido, metterlo in una ciotola, coprire con un telo far lievitare per 2h/3h.
Trascorso il tempo riprendere l’impasto e porlo sulla spianatoia. Dividerlo in 2 o 3 parti uguali e formare dei filoncini, adagiarli su una placca coperta di carta da forno intaccare i filoni con le forbici praticando tagli trasversali.

Lasciar lievitare ancora 30 min/1h.
Cuocere in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti, poi a 180° per 30 min… col mio forno ci è voluto più.



panissimo


Con questa ricetta partecipo per la prima volta alla raccolta mensile Panissimo del blog Bread & Companatico, e di quello di Indovina chi viene a cena? La raccolta è ospitata questo mese da Barbara.

6 commenti:

  1. me gusta!!! condivido e diffondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eli... oggi leggevo la tua brioche... la dovrò provare ;)

      Elimina
  2. appassionata, sono rimasta appassionata da queste farine antiche! bravissima Raffa!!!!
    grazie per la partecipazione, ti aspettiamo tutti i mesi!
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  3. Fantastico...neanche se ci fossimo messe d'accordo!!!
    Tu però sei stata più originale!!!!!

    Un abbraccio e buon fine settimana
    monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buon fine settimana a te... al prossimo pane ;)

      Elimina