mercoledì 15 maggio 2013

Il mio Pesto di Rucola


Il pesto è storia vecchia… anzi antica. Perfino Virgilio e Plino lo conoscevano, anche se la ricetta arrivata fino a noi si ritiene risalga all’800. Mentre però olio, basilico e pinoli erano ingredienti alla portata di tutti il formaggio veniva sostituito dalle sue croste grattugiate.
Come ripeto sempre, anche questo condimento, come piatti e cibi descritti via via in questi mesi, porta a corredo storie e leggende… una di queste  racconta di un frate che viveva nel convento di San Basilio, sulle colline attorno a Genova, e che ne aveva davvero abbastanza di mangiare sempre acciughe… il frate raccolse la pianta aromatica e la mescolò agli ingredienti offerti quel giorno dai fedeli. Pestando tutto insieme creò il primo pesto... pestando, eh già pestando , perché il vero pesto non dovrebbe essere preparato con il robot da cucina o col frullatore ad immersione, ma pestando, appunto, gli ingredienti in un mortaio di marmo con pestello in legno…


Ecco… ed ora? Ora... la ricetta che condivido non è però quella del Pesto alla Genovese, ma quella del mio Pesto di Rucola… perché? Perché l’altro giorno mi girava così :D ...e mi si perdoni l’uso del frullatore ad immersione :O purtroppo non dispongo di mortai e pestelli di nessun tipo e il pesto di rucola non è così comune da poterlo trovare tra gli scaffali del super… a dir la verità faccio sempre in casa anche quello genovese, ma avevo voglia di cambiare… la prima volta che ho preparato un pesto di rucola avevo seguito una ricetta online e l’ho riproposta più volte riscuotendo i consensi della famiglia ;)… ma questa volta volevo osare un po’…

Il mio Pesto di Rucola


200g rucola, 50g pinoli, 50g di mandorle pelate, 50g di pistacchio, 50g di grana, 50g di pecorino, sale q.b., olio evo q.b., una grattata di scorza di lime.


Dopo aver lavato e asciugato le foglie di rucola mettere tutto nel bicchiere di un frullatore al immersione tranne l’olio e frullare, versare l’olio a filo fino a raggiungere una consistenza morbida, direi “spalmabile” :D
 

6 commenti:

  1. Lo provo sicuramente! Anche io mi faccio in casa il pesto di rucola "a modo mio" e mi piace sempre quindi pinno la tua versione e appena posso, provo!

    RispondiElimina
  2. Ho già l'acquolina in bocca!

    RispondiElimina
  3. Io lo faccio uguale a quello con il basilico ma al suo posto ci metto la rucola. E ci condisco gli spaghetti con seppioline e pomodorino a cubetti. Una prelibatezza!

    RispondiElimina
  4. Anche io lo facevo uguale, poi ho osato :D devo provarlo col pesce!!

    RispondiElimina