lunedì 22 aprile 2013

Trifle... an english dessert!


TRIFLE, che cos’è una trifle, nome strano, certo di qualche diavoleria inglese o una ennesima americanata… eheheheh no!! La trifle è un dessert goloso, uno dei migliori dolci al cucchiaio che io abbia mai assaggiato… e preparato ;)

ldswomensbookreview
Trifle, il nome deriva dal francese truffe, cioè tartufo e che, letteralmente, si riferisce a “qualcosa di stravagante”. Una vera trifle è fatta con crema inglese versata su un pan di spagna bagnato con uno sciroppo di frutta e sherry e rifinita con panna montata.

Gli inglesi chiamano questo dessert anche Tipsy, Tipsy Squire e Tipsy Hedgehog, gli americani Tipsy Parson e Tipsy Squire. La differenza tra queste torte è che, rispetto alla trifle originale, queste sono realizzate con torte più secche tipo pasta frolla, o biscotti, al posto di una base fresca. 


 

Le prime Trifles furano molto simili a frutta frullata mescolata con panna e per molti anni si confusero i due desserts… ad ogni modo la Trifle sembra sia nata per utilizzare avanzi di torte.
Strutturalmente è un dessert molto simile alla nostrana Zuppa Inglese (che in barba al nome è italianissima), così come è molto simile ad un dolce spagnolo chiamato Bizcocho Borracho.
Era la metà del ‘700 quando i pasticcieri inglesi già realizzavano dolci al cucchiaio composti da una base sponge, o biscotti morbidi, liquore e crema pasticcera e li disponevano in ciotole trasparenti in modo da far vedere gli strati… e sono proprio le ciotole trasparenti la caratteristica delle trifles, addirittura negli Stati Uniti, dopo che la ricetta fu giunta fin lì ed ebbe ottenuto un gran successo, si assisté a vere e proprie gare di esibizione di ciotole da trifle in cristallo… e guai a chi non ne possedeva :P

source


Nel 1751, nella 4 ° edizione di The Art of Cookery, Made Plain and Easy di Hannah Glasse sono riconoscibili ricette di trifles anche se ancora non veniva fatta menzione per l’aggiunta della frutta:
"Coprire il fondo del vostro piatto con biscotti in pezzi e bagnarli con Ratafià (un infuso a base di succhi di frutta e alcool), …, quindi fare una buona crema pasticcera, non troppo spessa, e quando sarà fredda versarla sui biscotti... Si può guarnire con gelatina di ribes e fiori, o codette colorate".




Gli inglesi immigrati negli States facevano ancora molto affidamento sui libri di cucina pubblicati e scritti in Inghilterra, ma nel 1796 uscì American Cookery… di Amelia Simmons (testo già citato in questo blog), che fu il primo libro di cucina scritto da un’americana e pubblicato negli Stati Uniti… La Simmons vi riportò molte ricette inglesi originali, eppure il suo fu il primo testo ad introdurre altri ingredienti come mirtilli e prodotti a base di mais.

Nel 1861 Oliver W. Holmes, autore americano, descrive il dessert definendolo: "meraviglioso oggetto d'arte nazionale chiamato trifle... con la sua affascinante confusione di crema, torta, mandorle, marmellata, gelatina, cannella e panna."


 
Ed è proprio questa delizia che ho preparato ieri come dolce della domenica ;)
…ovviamente variando un po’ sulla crema!!
  
ENGLISH TRIFLE
x 8 coppe: preparare 500g di fragole lavandole, asciugandole e privandole delle foglioline... tagliarne 400g a fette, disporle in una ciotola, spruzzarle con il succo di mezzo limone e aggiungere 2 cucchiai di zucchero, mescolare delicatamente, coprire e far riposare in frigo fino al momento dell'utilizzo. 
Preparare il Pan di Spagna com'è scritto qui ;) magari dimezzando la dose... in alternativa si possono usare i savoiardi, o anche farli in casa con la mia base savoiarda :P lasciar raffreddare la base e preparare la crema pasticcera... io ho variato sul tema... :D 

Crema Pasticciera alla crema di liquore di banana

100 ml di crema di liquore alla banana, 400 ml di latte ps, 2 uova intere, 40g di amido di mais, 120g di zucchero.

Mettere il latte e la crema di banana in un pentolino e portare a bollore per un momento.
Contemporaneamente montare le uova intere con lo zucchero ed un pizzico di sale. Aggiungere l’amido di mais setacciato e montare qualche altro istante. Versare il latte tutto insieme passandolo attraverso un colino.
Cuocere a fuoco dolce miscelando di continuo con una spatola di legno o una frustina a mano. La crema sarà pronta quando si sarà addensata. Lasciar raffreddare la crema come d'abitudine. 

Sciroppo alla fragola
Dopo aver preparato la crema occorre preparare lo sciroppo che si userà come bagna... vi offro due alternative: o usiamo il liquido che si formerà dalle fragole, in questo caso sarà bene preparare i 500g totali... oppure frullare i 100g lasciati inizialmente (io uso la centrifuga) e preparo uno sciroppo con 320g d'acqua, 140g di zucchero, un pizzico di cannella, la scorza di mezzo limone e il succo di fragola. Mescolare tutti gli ingredienti in un pentolino adatto e lasciar bollire almeno 10 min... far raffreddare...

Come comporre il dolce

 
Quando sarà tutto ben freddo si può "montare" il dolce o in una grande coppa di vetro o in coppe singole procedendo come da fotografia ;) una volta composto tenere il dessert in frigo almeno un paio d'ore (io l'ho preparato la sera prima).... una bontà bontosissima!!!! :D :D :D

2 commenti:

  1. WOW! GRAZIE! Mi hai dato spunto per la torta di compleanno per domani! Una serie di bicchieri di TRIFLE (io pensavo volesse dire trifolata...come i funghi!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi preparare la trifle anche in bicchierini da finger food se sono molti invitati

      Elimina