giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta: penne quadrate al granchio


Con questo post partecipo all'iniziativa Liberiamo una ricetta, iniziativa che esprime sostegno, amicizia, solidarietà e abbraccia quanti si muovono in Rete con lo scopo di condividere...

Questa ricetta non appartiene al mio quotidiano, non è una ricetta del cuore, non una ricetta gelosamente custodita nei taccuini di famiglia... semplicemente è una ricetta che esprime un po' di me... esco, faccio spesa, trovo l'ingrediente che "mi accende" e cucino... solo questo... :D
 
Penne Quadrate al Granchio
500g di granchi freschi, 320g di pasta corta, mezzo bicchiere di passata o pomodorini q.b., una spolverata di bottarga di muggine, olio ex.ver. q.b., uno scalogno, sale, peperoncino, prezzemolo.


Lavare i granchi e incidere leggermente il carapace per dar modo alla polpa di fuoriuscire ed insaporire il sughetto. 

Mettere a bollire l’acqua per la pasta e preparare il condimento. Disporre i granchi in una larga padella con 3 o 4 cucchiai d’olio (io ne uso proprio poco, voi usatene come vostra abitudine) e lo scalogno pulito… lasciar andare a fiamma vivace per qualche minuto e aggiungere il pomodoro, salare e dar modo alla passata o ai pomodorini, tagliati a metà, di cuocere, occorreranno non più di 5 minuti. 

Lessare la pasta in acqua bollente salata q.b., scolarla e versarla nella larga padella (tenere da parte un po’ d’acqua di cottura da utilizzare semmai la pasta risultasse troppo asciutta). Saltare a fuoco moderato, spolverare con bottarga, prezzemolo e, se piace, anche con peperoncino… 




Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web... RICETTA LIBERATA :D 

dal sito mammafelice.it: "Non vogliamo fermarci solo al post. C’è qualcosa che quest’anno vorremmo fare concretamente. In particolare: donare un aiuto, anche piccolo, al Centro Astalli di Roma, e in particolare alla mensa dei rifugiati: io personalmente donerò il corrispettivo della mia spesa ai ragazzi della mensa, per dare un valore concreto alla mia azione.
Il Centro Astalli – JRS opera a Roma e in altre città italiane dal 1981, grazie all’impegno concreto di centinaia di volontari.
Accompagnare, servire, difendere i diritti dei rifugiati di tutto il mondo: questa è la missione che il Centro Astalli ha scelto di portare avanti nella realtà italiana. In un anno quasi 21.000 persone si sono rivolte ai servizi del Centro Astalli: mensa, ambulatorio, assistenza legale, scuola di italiano, centri di accoglienza, case famiglia.
La mensa del Centro Astalli è aperta cinque giorni a settimana, e ogni giorno prepara più di 400 pasti caldi. Il costo dei pasti: 5eur per un giorno, 25eur alla settimana o 100eur al mese. Si può donare qualunque cifra, utilizzando il conto corrente postale, n. 49870009, intestato a: Associazione Centro Astalli – via degli Astalli 14/A – 00186 Roma o tramite Bonifico Bancario, Banca popolare di Bergamo, sede di Roma, via dei Crociferi 44: IBAN IT 56 N 05428 03200 000000098333.
Indicheremo nella causale la dicitura “#liberericette”, per far sentire la nostra presenza. Voi ci sarete?
www.centroastalli.it

 Baci :) Raffa

6 commenti:

  1. mamma mia che buone non le ho mai assaggiate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehehehe Naomi, le ho improvvisate oggi a pranzo :O

      Elimina
  2. Ciao sono Teo.
    Complimenti per la ricetta, ne sento il profumo : - )
    Solo alcune domande non avendo mai cucinato granchi.
    Erano vivi e come hai fatto ad incidere il carapace senza farsi pizzicare o farli scappare? So che il carapace è molto duro. Per il taglio basta un coltello?
    Grazie e scusa per le mille domande.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Teo, i granchi non erano vivi :( il carapace l'ho inciso con un coltellino a punta, normalmente uso quelli in ceramica ;)

      Elimina
    2. Ah... non erano vivi, però erano freschi :D

      Elimina
    3. Quindi dici che da vivi l'operazione è molto complicata? Non te la senti da vivi? ; - )
      Non cucini mai crostacei tipo aragoste od astici vivi? Dicono che sono migliori come sapore...
      Ciao e grazie
      Teo

      Elimina