martedì 15 gennaio 2013

Il Lemon Curd di Conticini

Quando mi sono avvicinata al Lemon Curd non credevo potesse piacermi... cioè... amo il limone, il suo colore, il suo profumo, il suo sapore,... come amo la pianta che ho in giardino ormai da 3 anni e che senza cure (sono negatissima per le piante), mi regala pochi, ma stupendi frutti... però non mi son mai piaciute le creme e le torte al limone, così come non amo il gelato, o sorbetto al limone,... mi resta come l'impressione di un sapore tutto artificiale e non riesco a mangiarne... con il Lemon Curd è stato diverso ;)

Lemon Curd alla lettera significa "cagliata" di limone, ed è una delicatissima crema morbida e vellutata il cui sapore sposa alla perfezione l'aspro e il dolce. Nata in Inghilterra è andata molto di moda a cavallo tra l'800 ed il primo '900... veniva generalmente abbinata a pane o biscotti, i tipici scones, o usata come farcia per torte e pasticcini e consumata durante la tradizionale "ora del tè" in alternativa alla marmellata. 
Per un ottimo Lemon Curd si devono usare solo limoni freschi e non trattati... per questo motivo non lo preparo spesso :( Non utilizzare il succo di limone in bottiglietta in vendita nei supermercati e scegliere dei limoni che si presentino profumati, dal colore vivace e con la buccia che già al tatto sia polposa - fonte joyofbaking




 Quella che propongo è la ricetta di Philippe Conticini, cuoco e chef-pâtissier francese,  considerato un'icona della cucina francese ed internazionale... a lui si devono grandi innovazioni della cucina contemporanea, come ad esempio la presentazione dei cibi in bicchieri trasparenti ... e titolare di una delle migliori pasticcerie di Parigi: La pâtisserie des rêves.

Credo di potermi fidare ad occhi chiusi delle sue ricette ;)




 LEMON CURD
Philippe Conticini


x un vasetto da 50cl: 75g burro, preferibilmente burro chiarificato, 100g zucchero, 3 limoni di media grandezza, 3 uova.

In un pentolino con il fondo spesso, sciogliere il burro a fuoco lento insieme alla scorza grattugiata di un limone. Nel frattempo, montare le uova e spremere i limoni.
Appena il burro è fuso e mostra le prime bolle, aggiungere lo zucchero in un’unica soluzione e mescolare bene con un mestolo di legno finché non è completamente sciolto.
Versare a filo il succo dei limoni e le uova sbattute mescolando senza sosta con il mestolo di legno finché la crema inizia ad addensarsi (5/10 minuti). 


È importante mescolare continuamente, anche raschiando il fondo del pentolino, per evitare che l’uovo si rapprenda senza amalgamarsi agli altri ingredienti.
Togliere dal fuoco e versare in uno o più vasetti. Lasciar raffreddare a temperatura ambiente e poi conservare in frigorifero almeno una notte prima di utilizzarla.

La preparazione è facile e veloce, circa 20 minuti per fare tutto e si presta a molti usi. Dalla crema per una crostata di limoni, alla copertura di yogurt, cheese-cake e panna cotta. Per farcire i macarons o un rotolo di pan di spagna, come base per le tartellette alla frutta, ...
...oppure potete semplicemente affondarci dentro il cucchiaio e gustarlo così com’è...
Con lo stesso metodo si possono preparare anche l'Orange Curd, il Mandarin Curd, Fruits Curd (con lamponi, o maracuja,...).

Non può essere conservato a lungo, infatti se ne fanno piccoli quantitativi... un vasetto alla volta ad esempio... comunque se si sterilizza per una trentina di minuti si può conservare fino a 3 mesi in luogo asciutto e buio... una volta aperto il vasetto va tenuto in frigo e consumato a breve... max una decina di giorni :)

...l'ho usato qui... 
Ok... è l'ora del Tè, chi lo prende con me e con scones al Lemon Curd? :D
Baci :) Raffa 

2 commenti:

  1. Che delizia!!! Adoro il gusto di limone e questo lemon card potrebbe essere perfetto per dei biscottini che mi hanno regalato. Ottima dritta cara :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...devo provare con arance e mandarini ;)

      Elimina