mercoledì 16 gennaio 2013

Chiffon Cake "Foresta Nera"

...ormai sono proprio innamorata di questa torta, quindi cerco, provo, invento... sia chiaro che con l'Ambrosia Chiffon e con le altre (qui, qui e qui... ah, già... anche qui :P )  non ho proprio inventato nulla eh... solo che adatto le ricette che trovo online alla ricetta base, di sicura riuscita perchè ormai sperimentata decine e decine di volte :D  

Con questo post arriva un classico della pasticceria tedesca rivisitato a mo' di Chiffon... la Foresta Nera... Schwarzwälder Kirschtorte... che altro non è se non un golosissimo Pan di Spagna al cioccolato, bagnato con Kirschwasser, cioè acquavite di ciliegie, farcito con gustosa panna e brillanti rosse ciliegie (in Germania)... o amarene (in Svizzera e Austria) e decorato con altra panna, ciliegie e scaglie di cioccolato fondente.

Le leggende intorno all'origine di questa torta sono numerose come numerose sono le fiabe che i Grimm hanno ambientato in questi luoghi... leggenda legata ai numerosi alberi di ciliegio che crescono nel Baden-Württemberg e che la tradizione voleva piantati da giovani coppie di sposi? Da fiaba direi... più verosimilmente però, la torta fu inventata nel 1915 nella pasticceria di Josef Keller a Bad Godesberg e lui la chiamò "Torta alle ciliegie della Foresta Nera", diventata col tempo solo "Foresta Nera. La prima ricetta scritta del famoso dolce sembra risalire al 1930. 

Questa è la mia versione... un successo che abbiamo degustato la notte di San Silvestro insieme ai nostri migliori amici, Maurizio e Nicla :D

CHIFFON CAKE "FORESTA NERA"

235g farina 00, 50g cacao amaro in polvere, 300g zucchero, 6 uova XL intere + altri 100g di albumi, 195ml acqua, 120g olio semi mais, 1 bustina lievito x dolci, 1 bustina da 8g cremor tartaro, un pizzico sale,
Mettere in una ciotola, in questo ordine e senza mescolare: farina, cacao, zucchero, lievito e sale setacciati. Sempre senza amalgamare aggiungere olio, tuorli, acqua, e lasciar da parte. Nel frattempo montare a neve fermissima gli albumi con il cremor tartaro. Riprendere la ciotola ed amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Ora unire in tre riprese gli albumi montati, mescolando con delicatezza dal basso verso l'alto.

Versare tutto nello stampo da Chiffon che non va MAI imburrato e che DEVE essere necessariamente di alluminio. Cuocere sul ripiano inferiore del forno a 160° x 50 minuti e aumentare a 175° per altri 10 minuti (i tempi di cottura e calore variano da forno a forno, col mio questi tempi non sono sufficienti). Terminata la cottura prendere lo stampo e lo capovolgerlo sul collo di una bottiglia per lasciarlo raffreddare come si fa per i panettoni. Se si utilizza uno stampo senza foro centrale questo procedimento diventa più complicato: appoggiate il tegame rovesciato su due sostegni che permettono di tenere in equilibrio il tegame stesso senza rovinare il dolce.
Sformare solo a completo raffreddamento aiutandosi con una spatola per staccare la torta dalle pareti e capovolgerla su un vassoio .
 


Una volta sformata tagliare la Chiffon in 3 o 4 strati... e preparare la farcia che, nella mia versione, è stata una Camy Cream... per la quale occorrono 500g di mascarpone, 250g di panna di latte fresca e 170g di latte condensato (io lo faccio in casa :P )... per questa torta ho preparato una dose e mezza di Camy Cream!! Come? Così:  ammorbidire il mascarpone in una ciotola con una spatola a mano e mescolarlo pian piano al latte condensato, a volte il mascarpone è più "liquido" per cui potrebbe non occorrere tutto il latte. A parte montare la panna ben soda... attenzione con la panna fresca a non montarla troppo a lungo, altrimenti vi ritroverete con dell'ottimo burro... ma senza panna montata :D A questo punto si uniscono i due composti delicatamente... io faccio fare un giro in planetaria con frusta K a velocità minima, in modo da amalgamare alla perfezione... e poi un riposino di una trentina di minuti in frigo... 

Bene, è il momento di farcire... su ogni strato, leggermente profumato con liquore alla ciliegia (io uso pochissimo maraschino per due motivi: la chiffon è una torta già umida non ha bisogno di bagne... e le bagne alcoliche non mi piacciono)... quindi poco, pochissimo, maraschino... e taaaanta crema accompagnata da ciliegie o amarene sciroppate scolate del loro liquido... e si procede così fino ad esaurimento degli ingredienti...  
 


...si termina con la spatolatura della crema anche all'esterno del dolce, ciliegine e brillantini :D :D :D




WOW!! Un sapore unico! Meravigliosa!!

Baci :) Raffa

3 commenti:

  1. Mamma mia che meraviglia... da provare .Un abbraccio dalle Sisters

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mille, era davvero buona buona buona ;)

      Elimina
  2. Sei veramente in gamba!!!!! Vogliamo di più!!!!!! Paola

    RispondiElimina