martedì 4 dicembre 2012

Sapori d'Autunno: Brownies alle Castagne


montagnapiemonte.it
"Tanto, tanto tempo fa, le castagne non avevano il riccio, ma erano appese ai rami come le mele. Un giorno tre di loro decisero che quell’inverno non volevano soffrire né il caldo né il freddo e quindi si rivolsero al castagno più vecchio.

L'albero consigliò loro di chiedere ai ricci del bosco di portare i loro amici morti. Le castagne così fecero, tolsero la pelliccia spinosa dai ricci morti e la avvolsero addosso. Da quel giorno, narra la leggenda, le castagne ebbero il riccio.  



Un’altra storia narra che moltissimi anni fa, in un bosco di montagna, viveva una famiglia di ricci: mamma, papà e i loro piccoli. Accanto ad essi, c’era un enorme albero pieno di castagne.

it.123rf.com
Ogni giorno, un gruppo di scoiattoli affamati si avvicinava all’albero per mangiarne i frutti. Un bel giorno, la famiglia dei ricci pensò di fare una passeggiata nel bosco. Sentì delle lamentele e si avvicinò curiosa all’albero per vedere chi era.

Salì sopra e rimase sorpresa nel vedere le tristi castagne che si lamentavano, e spiegarono loro degli scoiattoli che le mangiavano. Insieme, escogitarono un bel piano: al momento dell’arrivo degli scoiattoli, le castagne si sarebbero nascoste dentro i ricci.

Così fecero. Da quel giorno, gli scoiattoli si punsero e non vennero più a disturbare le castagne. Ecco perché, ancora oggi, le castagne mantengono il loro riccio per proteggersi dal nemico.


vivereassisi.it


Infine, un’altra leggenda fa risalire a San Benedetto l’apertura dei ricci. Per ascoltare le preghiere delle popolazioni che volevano sfamarsi con le castagne, il santo le benedì. Queste si aprirono immediatamente, ricordando con la loro apertura il segno della Croce" - da gustosamente.com




...e come potevo lasciarmi scappare una preparazione con questo frutto meraviglioso dell'Autunno, il "pane dei poveri" in tempi antichi? No, non potevo... così, sulla falsariga della ricetta degli altri brownies, sono nati questi gustosi

BROWNIES alle CASTAGNE

100 g di cioccolato fondente a pezzi, 100g purea di castagne (si privano della buccia, si lessano, si pelano e si passano al passaverdure), 115 g di burro a pezzi, 3 uova, 200g di zucchero di canna, 2 cucchiaini di estratto di vaniglia (facoltativo), ½ cucchiaino di sale, 130 g di farina, 1cucchiaino di lievito x dolci, 9 cucchiaiate di purea di castagne aggiuntiva.

Scaldare il forno a 180°. Imburrare una teglia di circa 20 cm quadrata, foderarla con l’alluminio e imburrare l’alluminio.
Sciogliere il cioccolato e il burro a bagnomaria. Mescolare bene finché il burro non si è sciolto ed è tutto ben mescolato e caldo. Spegnere la fiamma, unire la purea di castagne e far raffreddare un po'.

In una ciotola capiente, mescolare insieme le uova, lo zucchero, l’estratto di vaniglia con una frusta. Versarci lentamente il composto al cioccolato, mescolando continuamente. Unire la farina e il lievito e mescolare solo abbastanza da amalgamare tutto l’impasto.

Versare metà dell’impasto nella teglia foderata, facendolo arrivare anche negli angoli. Distribuire qualche cucchiaiata di purea di castagne sulla superficie e coprire con l’altra metà dell’impasto dei brownies. Distribuire altra purea di castagne e passare il dorso di un cucchiaio da tavola sulla superficie dell’impasto dei brownies, mescolando grossolanamente per meglio distribuire.

Infornare finché l'impasto sarà un po' gonfio, occorreranno circa 35/40 minuti. Lasciar raffreddare per 2 ore prima di toglierli dalla teglia e tagliarli in 16 quadrati.


Baci :) Raffa

4 commenti:

  1. davvero buonissimi!!! brownies e castagne sono un abbinamento golosissimo!

    volevo farti i complimenti per il blog, l'ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi :)
    Passa anche da me se ti va!
    a presto,
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Michela! Condividiamo la passione per le ricette anglo-americane vedo ;) anche io sono convinta che non mangino solo schifezze :P

      Elimina
  2. Ciao Raffa!
    Complimenti per le storie sulla nascita dei ricci...!!!
    E questi brownies alle castagne mi attirano molto (anche se non sono una appassionata di castagne!).
    Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi con molto piacere, se ti va passa a trovarmi!
    La mia è una cucina un pò più tradizionale ma qualche sfiziosità sono certa che la troverai!
    A presto
    bianca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Bianca, passo con piacere ;)

      Elimina