martedì 11 dicembre 2012

Muffin ai kaki e semi di papavero


...ed eccolo il primo esperimento con i kaki :P


x 14 muffin: 250g farina intergale, 2 cucchiaini lievito per dolci, 1/2 cucchiaino bicarbonato, 1 uovo, 125g zucchero di canna, 80 ml olio di mais, 250g latticello (o yogurt/latte metà e metà), 150g polpa di kaki maturo, 1 cucchiaio di semi di papavero.

x la ghiaccia: 440g di zucchero a velo finissimo, 30g di polvere di meringa, 80-110ml d’acqua calda (a seconda della consistenza che serve), qualche goccia di limone.

 
Preriscaldare il forno a 180° (se ventilato 160°, ma consiglio lo statico), sistemare i pirottini nello stampo da muffin. In una ciotola mescolare farina, lievito e bicarbonato (ingredienti secchi) ed in un'altra sbattere l'uovo con lo zucchero, i semi di papavero, l'olio ed il latticello (ingredienti umidi), una volta amalgamati questi ingredienti  aggiungere la polpa di kaki.



 
Unire i due composti mescolando velocemente e brevemente. Versare nei pirottini riempiendoli per 3/4 ed infornare da 20 a 30 min a seconda del forno... (fare la prova stecchino, oppure, più semplicemente, premere un po' la superficie del dolcetto, se torna a posto è cotto, se resta infossato no :P ).
Sfornare i muffin e farli raffreddare 5 minuti nello stampo, dopodiché porli su una griglia fino a completo raffreddamento. 


Preparare la ghiaccia:  frullate le meringhe in un robot da cucina fino ad ottenere una polvere sottile. Usare 30g di questa polvere (il resto si conserva in barattolo ermetico per mesi) e mescolarla allo zav. Con il mixer elettrico mescolare le polveri e aggiungere l'acqua tiepida (quasi calda) e le gocce di limone. Montare fino ad ottenere una ghiaccia liscia e lucida. 


 

Spatolare la ghiaccia e spolverizzare con semi di papavero :P
Se si volessero decorare muffin e cupcakes con questa ghiaccia e il sac è poche, sarebbe meglio passarla attraverso un colino (occorrerà del tempo) e dare qualche altro giro di frusta dopo l’operazione.

Per la ghiaccia ringrazio Claudia di arte zucchero e fantasia.



 Baci :) Raffa

2 commenti:

  1. Ma questa è un'idea geniale!! non avevo mai pensato ai kaki nei dolci devo assolutamente provarli, in famiglia vanno tutti matti per i kaki...chissà per un dolce ai kaki!
    Da ora ti seguo <3

    RispondiElimina