sabato 21 luglio 2012

La crema WOW #3

Continua la serie delle creme "simil-Nutella" homemade... che io ho rinominato "creme WOW" :D
qui la n°1 e qui la n°2

Tempo fa ho avuto la fortuna e l'onore di conoscere, grazie all'immenso mondo del web, una persona speciale: Lorenzo Lucchetta, mastro cioccolatiereresponsabile divisione laboratorio di Caffarel, nonchè esperto di gelateria... pensate, e mi rivolgo a chi abita nel mio stesso paese, che fu proprio lui ad aprire la nota gelateria "Mastro Gelataio" :P
Ebbene parlando di Nutella Homemade, ci ha regalato la formula per un'ottima crema spalmabile... potevo non precipitarmi a produrla? Avevo tutto l'occorrente e viaaaaaaaa...

Crema WOW 3
Lorenzo's Cream


Cioccolato bianco dolce 40%
Cioccolato fondente 15% di media percentuale di massa
Pasta di nocciole 40%
Olio di arachide 5%
Traduco in grammi :P 
80 g cioccolato bianco
30 g cioccolato fondente al 65% di cacao
80 g pasta di nocciole
10 g olio di arachide


Fondere i due cioccolati, cercando di non superare i 40°... per chi non avesse un termometro alimentare è sufficiente fondere i cioccolati a bagnomaria avendo cura che l'acqua della pentola inferiore non tocchi il fondo del pentolino superiore e regolando la fiamma al minimo.
Appena il cioccolato sarà fuso incorporare la pasta nocciola, subito dopo l'olio e riportare il tutto a 40°,  sempre a bagnomaria, alzando un po' la fiamma e mescolando  per almeno 10 minuti. Invasettare e mettere subito in frigo per 24 ore. Dopo il riposo in frigorifero si conserva benissimo per un anno a temperatura ambiente, il massimo sarebbe tra i 16 e 18 gradi.
Consiglio: dopo il riposo/assestamento in frigo la crema sarà ovviamente indurita... passarla qualche secondo al microonde o scaldarla a bagnomaria e il gioco cremoso è fatto :P



N.B.: la pasta nocciola la si può reperire presso un pasticcere/gelatiere di fiducia. In caso non si riesca a trovarla, come nel mio caso ;), usare delle nocciole crude pulite dal guscio, metterle in una teglia e infornarle a 150° per 25 min., girandole ogni tanto per avere una tostatura omogenea. Trascorsi i 25 min. toglierle dal forno e, rotolandole in uno strofinaccio, pulirle dalla pellicina. Metterle le nocciole in un frullatore o robot da cucina con un buon cutter, e frullarle (ad intermittenza per non scaldarle troppo) fino ad ottenere una pasta densa... et voilà la pasta di nocciole homemade.

Impressioni che ho avuto di questa crema?

FA-VO-LO-SA!


Baci :) Raffa

7 commenti:

  1. wow! un suggerimento per un cioccolato fondente di media percentuale di massa?
    grassie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che intendi Laura? Il fondente deve essere tra il 60% e il 70% di massa di cacao, sulle confezioni c'è scritto. L'ideale è quello al 65%...
      Per le marche... visto il grandissimo regalo di questa ricetta ti dico Caffarel, ma non so se si trova ovunque ;)
      Poi, considerando che io boicotto marche molto note e che nella grande distribuzione vengono generalmente immessi prodotti di media qualità, mi sentirei di dirti che una marca vale l'altra... io preferisco prodotti bio, equo solidali o marche dichiarate eticamente "pulite" ;)

      Elimina
  2. sai perfettamente cosa pensooooo ahahahha :)bacionissimi da me... rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè falla Riiiiiiiiiiiiiiiii :)))))

      Elimina
  3. Raffa ma delle creme Wow quale consigli la 1, la 2 o la 3? :-)
    Considera che io vado matta x il cioccolato al latte e il bianco!
    Ciao
    Sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh io personalmente preferisco la 1 e la 2 per via del cioccolato fondente di cui vado matta :D la 3 è specialissima... anzi ho chiesto al mastro cioccolatiere della Caffarel di bilanciarne una con la stessa ricetta della 3, ma più fondente :D

      Elimina
  4. Deve essere speciale...annarita

    RispondiElimina