venerdì 20 aprile 2012

Homemade Peanut Butter (burro di arachidi casalingo)

Oggi mi andava di provare... è uno di quei giorni da "prima volta", così li chiamo io ;)
Ebbene, tornando da lavoro mi son fermata a far spesa ed ho notato una enorme busta di arachidi in offerta... a dir la verità l'incontro non è stato del tutto casuale visto che per domenica mio fratello mi ha commissionato dei dolcetti con frosting al burro d'arachidi. Era questione di tempo (se non oggi, sarebbe stato domani) :P 

Il Peanut Butter è considerato un alimento non degno d'esser considerato, snobbato come un'ulteriore conferma, per noi italiani, dell'inferiorità culinaria degli americani... almeno questo pensiamo delle abitudini alimentari d'oltreoceano (e spesso abbiamo ragione :P ). Se esaminiamo da vicino questo ingrediente, ovvero lo consideriamo da un punto di vista nutritivo, possiamo notare che è meglio di decine di altri che compaiono regolarmente sulle nostre tavole... ad esempio la Nutella :O Non voglio demolire la Nutella (che tuttavia non compro da anni), ma da un confronto tra Burro di Arachidi e Nutella esce certo vincitore il primo, A PATTO CHE SIA NATURALE AL 100%, come quello fatto in casa.

...e la ricetta?? Ah sì... vi ho già detto che vado dritta alla fonte vero? Ecco! La ricetta non potevo che rubarla su un sito americano... questo

250g di arachidi tostate, spellate e salate (io ho comprato direttamente la busta di arachidi)
2 cucchiai da tavola di olio di arachidi 
1 cucchiaio da tavola di miele

Mettere arachidi e miele nel robot da cucina e frullare alla massima velocità per 1 minuto, o fino a quando le arachidi saranno ben polverizzate. Utilizzare una spatola per raschiare ogni tanto le pareti del recipiente. Continuare a frullare aggiungendo l'olio e fino a quando si noterà una crema liscia, spessa e lucidaMettere il Burro di Arachidi in un contenitore ermetico, preferibimente di vetro, e conservare in frigorifero per un paio di settimane. Se si nota che il burro è troppo denso al momento di utilizzarlo, basterà lasciarlo un po' a temperatura ambiente o passarlo un istante al microonde. ATTENZIONE, perchè il caldo fa trasudare olio rendendo questo burro immangiabile :P 































4 commenti:

  1. Interessante... magari quello fatto in casa riesco a mangiarlo! ci provo? E se avessi solo le arachidi normali, quelle non salate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura, nessun problema, molte ricette prevedono l'uso di arachidi tostate e non salate... salvo poi aggiungere mezzo cucchiaino di sale alla ricetta ;)

      Elimina